Web Analytics
Skip to content

Manuali Sopravvivenza – i 3 che ti Salveranno la Vita

manuali sopravvivenza

Oggi ho deciso di parlare d’imprese rischiose, se mi stai leggendo è perché sicuramente hai deciso di regalarti una bella avventura, magari nei boschi oppure in qualche spiaggia particolarmente isolata o, semplicemente, in un campeggio per mettere alla prova la tua capacità di uscire dalla tua zona di comfort. In questo articolo parleremo di manuali di sopravvivenza e ti elencherò i migliori offerti da Amazon per fare in modo che la tua esperienza risulti il più emozionante possibile ma allo stesso tempo sicura.

Manuali Sopravvivenza: Perché questi sono i migliori?

Nella vasta scelta di prodotti offerti online è difficile trovare quelli che fanno maggiormente al caso nostro. Per questo motivo dopo varie esperienze poco simpatiche ho deciso di consigliarti quali sono i migliori manuali di sopravvivenza che posseggono tutte le caratteristiche essenziali per effettuare free camping in totale sicurezza. Questi manuali sono i migliori perché sono:

  • Tascabili: Potrai portarli con te ovunque
  • Esaustivi: Infatti, elencano TUTTE le situazioni di emergenza che ti possono capitare.
  • Garantiti: Scritti dai migliori esperti del settore

Sei curioso di sapere quali sono? Te li elencherò a breve ma prima scopriamo insieme quali possono essere i rischi e i pericoli che si possono affrontare facendo un’esperienza del genere.

Pericoli da tenere sempre in considerazione

Quando si decide di fare esperienze simili all’aperto bisogna sempre essere vigili perché chi comanda non siamo mai noi ma bensì Madre Natura, infatti, è lei che ha sempre l’ultima parola e di conseguenza dobbiamo sempre avere un profondo rispetto per l’ambiente circostante.

Prima che ti metta lo zaino in spalla e decida di partire vorrei che fossi preparato a tutte le principali disavventure che potrebbero capitarti, in maniera che, con gli strumenti giusti che troverai di seguito, saprai gestire.

In breve, parti equipaggiato!

manuali sopravvivenza

Per rendere l’esperienza allettante devi avere con te tutte le principali fonti di sostentamento per non rischiare la pelle in nessuna occasione. Ecco un elenco di tutto quello che ti servirà:

  • Porta con te del cibo: Per vivere bisogna nutrirsi e per questo motivo dovrai avere gli alimenti necessari per l’intera durata del viaggio. Ovviamente, questa accortezza farà al caso tuo solo se stai pensando di fare free camping (quindi non campeggerai vicino al centro abitato), in queste situazioni potrebbe capitare che il cibo scarseggi, più avanti troverai anche un libro che ti aiuterà a distinguere quali sono i frutti commestibili che la natura ti regalerà.
  • Procurati un sacco a pelo decente: Non badare a spese per quanto riguarda il sonno, ti assicuro che la notte fa davvero molto freddo e se non sarai preparato rischierai di congelare, ma soprattutto ricordati che dormire a stretto contatto con il terreno non è mai una buona idea. Qui trovi un sacco a pelo davvero ottimo e testato personalmente che ti eviterà ogni sorta di problema.
  • Ricordati la tenda: So che sembra banale, ma tante persone alle prime armi partono all’avventura pensando di poter dormire sotto il cielo stellato o peggio ancora in macchina. Non è una buona idea, ti sveglieresti pieno d’insetti nel primo caso e tutto rotto nel secondo. Per questo motivo devi sempre portare una tenda con te. Ecco qui quella che uso io.
  • Assicurati di avere acqua potabile, SEMPRE: Ho conosciuto persone che hanno avuto la malaugurata idea di bere direttamente da pozze d’acqua o da piccoli fiumiciattoli sostenendo che secondo loro l’acqua era potabile. Il risultato? Dissenteria e nausea come se non ci fosse un domani. Se sai che stai per andare in una zona con corsi d’acqua e non ti vuoi portare una cassa intera di bottiglie da un litro e mezzo, allora potrai optare per questo piccolo depuratore da pochi euro che ti faciliterà notevolmente la vita.
  • Porta con te dei sacchetti per l’immondizia e tienili ben chiusi una volta pieni: Il vento è tiranno in queste situazioni, quindi fai attenzione a fare dei nodi ben stretti per fare in modo che la spazzatura non vada da tutte le parti, inoltre, la notte quando dormi tienila lontana dalla tenda, soprattutto se al suo interno saranno presenti molti scarti di cibo, altrimenti potresti trovarti la compagnia di qualche animaletto affamato che vuole rovistare tra i tuoi avanzi.
  • Sii rispettoso e tieni sempre tutto pulito: Quando la tua avventura sarà finita non lasciare sporco in giro e lascia l’ambiente circostante come l’hai trovato. Non buttare niente in acqua o in mezzo ai boschi, rischieresti di mettere in pericolo la flora e la fauna circostante.

Bene, la smetto di farti la paternale e ora arriviamo al punto. Volevi sapere quali sono i migliori manuali di sopravvivenza? Bene eccoli qui di seguito!

Il Numero 1 più venduto

Questo manuale è decisamente il preferito per chi fa free camping, l’autore è un vero esperto di sopravvivenza e in questo libro sono contenute le migliori informazioni per scamparsela in ogni occasione. Ti anticipo già che le informazioni che troverai in questo libro sono ottime, unica pecca è la dimensione del libro. Infatti, è fin troppo tascabile! Ma d’altronde, se sei in uno stato di emergenza e in mezzo alla natura è sempre meglio avere le mani libere, non pensi?

Commestibile oppure no?

Questo libro è essenziale quanto il primo e come ti ho accennato qualche riga fa, se il cibo scarseggia è sempre bene sapere cosa puoi mettere nello stomaco. Questo manuale ti aiuterà in questo intento permettendoti di non rischiare di stare male o avvelenarti con piante del posto.

E se ti fai male? Impara il Primo Soccorso

Come ben saprai, in mezzo alla natura è facile farsi male, quindi è sempre meglio sapere cosa fare e soprattutto come! Ecco qui un ottimo libro che ti darà i migliori consigli per tutte le occasioni, anche se spero che non dovrai mai usarlo, ma è bene averlo con sé! Ovviamente, il libro diventa inutile se non porti con te anche un buon kit di primo soccorso.

…Buon viaggio!

Ok ora hai le nozioni principali per fare la tua esperienza di free camping, anche se ci sarebbero ancora molte cose da dire fino al punto da scriverci un libro posso garantirti che con i manuali elencati sopra riuscirai a fare un’esperienza davvero esaustiva e divertente nello stesso momento. Quindi, caro mio lettore, ti auguro di fare un buon free camping e non dimenticare di guardare sempre le stelle prima di metterti in tenda!