Web Analytics
Skip to content

La Differenza tra Intelligenza Fluida e Cristallizzata: Tu quale hai?

intelligenza fluida o cristallizzata

Intelligenti si nasce o si diventa? Una domanda interessante alla quale rispondere. In questo articolo scoprirai che esistono due tipi diversi d’intelletto e cercheremo di capire insieme quale tipo possiedi. Gli psicologi Cattell e Horn, sostengono infatti che nel mondo esiste sia l’intelligenza fluida che quella cristallizzata. Ma qual è esattamente la differenza?

L’intelletto è in un ognuno di noi

Quando pensi al termine intelligente, che cosa ti viene in mente? Una persona acuta o calcolatrice? Oppure il classico secchione della classe? Beh, in entrambi i casi avresti ragione.

Lo psicologo Raymon Cattell, insieme al suo studente, John Horn nel 1966 svilupparono il concetto d‘intelligenza fluida e cristallizzata, sostenendo che in ognuno di noi sono presenti diverse abilità che collaborano insieme per creare una forma di acume complessivo.

Differenza tra Intelligenza fluida e Cristallizzata

Nella vita di tutti i giorni, ci troviamo di fronte a un milione di impulsi ai quali reagire e quando si tratta di reagire a ognuno di essi il nostro cervello si comporta in maniera diversa. Ecco che qui entrano in gioco questi due tipi d’intelligenza che si intrecciano continuamente per permetterci di svolgere tutti i nostri compiti nel migliore dei modi.

L’intelligenza Fluida

Questo tipo d’intelletto si acquisisce dalla nascita e ci aiuta a risolvere problemi, enigmi o situazioni indipendentemente dalle nostre conoscenze. È basata principalmente sul ragionamento logico, per farti un esempio concreto è proprio quella speciale caratteristica che richiedo nei colloqui di lavoro. Non sai di cosa sto parlando? Te lo dico subito! Del problem solving, infatti, in ambienti ostici come quello lavorativo, dove ci troviamo a dover combattere con mille quesiti e contrattempi, questo tipo d’intelligenza ci viene in soccorso e ci aiuta a portare a termine ogni compito che ci viene proposto. Il suo aiuto si mostra essenziale perché in alcune occasioni non abbiamo tutte le conoscenze necessarie per affrontare ogni questione e quindi dobbiamo affidarci solo al nostro intelletto.

L’intelligenza Cristallizzata

intelligenza fluida o cristallizzata

Questo tipo di acume, invece, si sviluppa nel tempo. Nello specifico, ogni volta che studiamo qualcosa o approfondiamo un argomento che ci interessa (o che ci serve) stiamo dando nutrimento all’intelligenza cristallizzata. In questo caso, ne trovano giovamento tutte le persone che hanno un grande bagaglio di esperienza e conoscenza sulle loro spalle, questo li aiuta a gestire i problemi usando tutte le armi che hanno in loro possesso e fa sì che solo determinate persone possano portare a compimento determinate mansioni, a differenza di altre che, invece, devono ancora sviluppare le conoscenze necessarie.

Questi due tipi d’intelligenza possono migliorare?

Ci viene facile dedurre che sicuramente l’intelligenza cristallizzata, man mano che il tempo passa non potrà fare altro che crescere perché siamo esposti sempre a nuovi tipi di conoscenza e quando Michelangelo, all’età di 87 anni disse: “Sto ancora imparando…” si riferiva, senza saperlo, a questo tipo d’intelligenza, che raggiunge il suo picco intorno i 70 anni.

Al contrario, l’intelligenza fluida, con il passare degli anni tende a diminuire. In questo caso, infatti, raggiungerà il picco intorno ai 35 anni e successivamente arriverà il declino, il motivo è che certe capacità cognitive, con il passare del tempo iniziano a ridursi.

Ma aspetta, c’è un modo per tenere l’intelligenza fluida attiva…

Infatti, è stato riscontrato che grazie all’allenamento del cervello e la stimolazione della memoria vi è un incremento delle capacità cognitive che permetteranno quindi all’intelligenza fluida di avere vita molto più lunga.

Per mantenere allenato il tuo cervello devi cercare di metterti sempre in sfida con te stesso, devi dargli degli stimoli che facciano in modo che non si “atrofizzi”. Un esempio potrebbe essere quello di fare dei viaggi o fare nuove esperienze significative, questo ti aiuterà ad aumentare le capacità di apprendimento del tuo cervello, tenendolo sempre allenato.

Conclusioni

Perfetto, ora avrai sicuramente un’idea più chiara di qual è la differenza tra intelligenza fluida e cristallizzata, ma non ti ho detto ancora che esistono altri tipi di acume che probabilmente non conosci, nei prossimi articoli approfondiremo tutte le altre. Se grazie a questo articolo sei venuto a conoscenza di quale tipo d’intelligenza hai puoi scriverlo nei commenti!