Web Analytics
Skip to content

Decluttering: Buttare cose vecchie? Marie Kondo aiutaci tu!

decluttering

Avere la casa piena di oggetti superflui è ormai un dato di fatto. Per noi sentimentali è sempre un disastro quando c’è da buttare qualcosa alla quale teniamo, sai… i ricordi! Beh, peccato che dopo un’approfondita ricerca ho scoperto che avere troppo disordine intorno possa arrecare al nostro cervello stati di profonda ansia! Questo accade perché il tuo cervello non riesce a concentrarsi come dovrebbe, viene distratto dagli avvenimenti importanti ed è sottoposto a troppi stimoli! La soluzione? Il Decluttering unito ai consigli di Marie Kondo!

Che cos’è il Decluttering?

A questo punto ti starai chiedendo: “Si, ma che cavolo è sto decluttering?” Te lo spiego subito. La parola decluttering in italiano significa “riordinare” e come approfondito anche in questo articolo, la tecnica di eliminare il superfluo dalla nostra vita non può che aiutarci a stare meglio, ma dobbiamo farlo anche in casa per creare un vero e proprio equilibrio.

Questa nuova filosofia di vita ha preso piede nei paesi anglosassoni e sta arrivando in sordina anche qui in Italia. Questo anche grazie all’esordio del programma televisivo, andato in onda su Netflix, “Facciamo ordine con Marie Kondo” che spiega nel dettaglio questa tecnica. Prima di parlare di lei, però, iniziamo a gettare le basi per questo nuovo cambiamento.

Come scegliere cosa buttare usando il Decluttering?

Lo scopo del Decluttering è di mantenere solo quello che usi giornalmente, tutto ciò che è di troppo… va buttato! Quindi, getta i vestiti stretti, quelli macchiati, le scarpe che fanno male, ciò che è rotto o che non usi e tutto ciò che ti fa risalire brutti ricordi.

Butta via tutto, anche se mi sento di dirti che se ci sono cose che puoi regalare ai più bisognosi, per esempio vestiti da dare ai senzatetto o coperte vecchie che possono essere utili nei canili, ti chiedo di farlo. Non tutti sono nati dalla giusta parte del mondo e aiutarli sarà un gesto nobile da parte tua.

Non riesci ancora a mettere in ordine come si deve? Chiediamo aiuto a Marie Kondo!

Come accennato sopra, Marie Kondo è diventata famosa per il suo sviluppato senso del riordino ed è stata autrice del libro che ha venduto milioni di copie nel 2019 Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita e protagonista del programma tv sopracitato. Conosciamola meglio!

Chi è Marie Kondo?

Marie Kondo è una scrittrice e consulente del riordino giapponese che ha iniziato ad affacciarsi a questo mondo già all’età di 19 anni, iniziando a studiare le migliori metodologie per riuscire in questo intento!

Il metodo con fondamenti religiosi: Il KonMari

Lei stessa racconta come la base per riuscire a creare ordine in casa derivi dall’insegnamento trasmesso dalla religione Shintoista. Infatti, il messaggio del metodo KonMari è tenere solo ciò che ci regala sensazioni positive e ci rende felici, il resto va necessariamente buttato.

Ma non è facile… Purtroppo questo genere di attività non viene spontanea a chiunque e la stessa Kondo ci dice che ci va tanto impegno, costanza e pazienza per riuscirci. I tempi per ottenere buoni risultati posso toccare anche i 6 mesi!

I consigli di Decluttering di Marie Kondo

Il metodo KonMari ha dei fondamenti ben precisi e non troppo complicati che ti aiuteranno a migliorare l’ambiente di casa, di seguito ti elenco i suoi migliori consigli:

  • Metti in ordine per categorie: L’ideale sarebbe riordinare per famiglie e non per stanze. Cosa significa? Che se per esempio stai mettendo in ordine i libri, allora dovrai concentrarti solo su quelli, lo stesso andrà fatto con i prodotti di bellezza, la bigiotteria o qualsivoglia categoria di oggetto.
  • Getta quello che non usi: Nel mentre che svolgi questa attività, inizia ad analizzare quello che usi e quello che non usi, se ci sono oggetti che avevi addirittura dimenticato però, non barare mettendoli in cantina, buttali e basta!
  • Ti rende felice? Allora tienilo!: Mentre metti in ordine prova a percepire che genere di emozioni ti trasmette quel tipo di oggetto e se ti fa provare sensazioni di positività allora puoi tenerlo!
  • È ora di provarsi i vestiti!: Prima di creare ordine, crea un po di disordine! Prendi tutti i vestiti che hai in casa, mettili al centro della stanza e inizia a provare quello che ti sta, scegli cosa ti piace e cosa non metti più e il resto come di consueto, buttalo!
  • Piega i vestiti arrotolandoli per ottenere maggiore spazio: Marie ci insegna un nuovo metodo per piegare i vestiti, ovvero arrotolandoli come se fossero un origami, questa tecnica ti farà risparmiare un sacco di spazio, oltre a essere molto bello da osservare da un punto di vista estetico. Nel video qui sotto ti mostro come fa lei:
  • Organizza lo spazio verso l’alto: É essenziale organizzare lo spazio in altezza, o meglio in verticale, questo ti aiuterà a non “allargarti” troppo quando metti via le tue cose.
  • Cataloga tutto e sii preciso: Cerca di essere il più preciso possibile quando lo fai, se metti degli oggetti all’interno di alcune scatole, sarebbe opportuno metterci sopra un’etichetta. Ovviamente, nelle scatole non ci mettere qualsiasi cosa, ma solo le stesse categorie di oggetti.
  • Gli oggetti affettivi per ultimi: Questo è importante, perché spesso capita di perdersi nei ricordi, riosservare quell’oggetto per minuti interminabili e pensare se è il caso di tenerlo o meno. Fallo per ultimo, ti aiuterà a non lasciarti prendere troppo dai sentimentalismi e ti permetterà di avere maggior tempo per pensare.

Ti potrebbero interessare anche:


Conclusioni

Perfetto! Ci siamo! Ora hai tutte le nozioni per rimettere in ordine la tua casa e se vogliamo anche i tuoi ricordi! So che sarà un’attività noiosa e in alcuni punti dolorosa ma a un certo punto diventa anche necessaria! Se vuoi dire la tua, i commenti sono sempre a tua disposizione!

© 2020 Pensa&Agisci. Tutti i diritti riservati.