Come eliminare le fissazioni mentali?
Psicologia

Come Eliminare le Fissazioni Mentali: Libera la tua Mente

TEMPO DI LETTURA 6 MINUTI

Ti è mai capitato di affrontare notti insonni a fissare il soffitto senza riuscire a smettere di pensare?

A me è successo e credo che sia stata una delle sensazioni più brutte mai provate! Sembra di essere in un labirinto, che tu corra a destra o a sinistra non cambia niente, alla fine ti ritrovi sempre nello stesso dannatissimo punto. Ma poi… ho iniziato a leggere, a cercare di capire come fare per risolvere questo problema e così che ho scoperto come eliminare le fissazioni mentali! In questo articolo, quindi, ti facilito il lavoro e ti racconto come fare per poter stare meglio, anche perché non trovare una soluzione a questo problema è ancora più frustrante del problema stesso! Pronto? Iniziamo!

Perché vengono le ossessioni?

Le fissazioni si presentano a seguito di un forte allarme per un dato evento. Solitamente, chi ne è maggiormente vittima soffre d’ansia ma anche le persone che di solito sono serene potrebbero precipitare in questo tunnel completamente nero.

Questo accade per colpa del mondo circostante, quindi non sentirti in difetto se provi questo genere di sensazione. Infatti, siamo in un costante stato di allerta, il fatto di voler avere il controllo su tutto manda il nostro cervello in tilt quando non riusciamo nel nostro intento. La risposta fisica del nostro corpo sarà quella di produrre un grosso quantitativo di cortisolo, l’ormone dello stress, portandoci ad avere un vero e proprio esaurimento fisico e mentale!

È essenziale, perciò, cercare di evitare di finire in questo circolo vizioso perché, a causa di tutte le paranoie della mente, diventa difficile uscirne.

Quindi, come eliminare le fissazioni mentali?

Trovare un metodo non è facile, anche perché ognuno ha il suo grado di ansia e preoccupazione per quello che ha attorno. Ciò che diventa incontrollabile potrebbe essere legato al lavoro, alla famiglia o alla salute.

Partiamo dal fatto, però, che se qualcosa non può essere controllato nonostante i tuoi continui sforzi, è meglio che lo lasci andare. Non si può avere il controllo su tutto e so bene che se c’è qualcosa che ci preoccupa tremendamente è naturale fissarsi per cercare di muovere i fili del problema per evitare che abbia un risultato catastrofico, però, devi pensare che non sempre è così!

Una preoccupazione è come una palla di neve che corre giù da una montagna, più rotola e più aumenta la sua grandezza. Fermala!

Facciamo chiarezza. Cos’è che ti preoccupa?

Una ragazza che pensa a come eliminare le fissazioni mentali

So per esperienza personale che quando qualcosa ti preoccupa, noi veri ansiosi, ci aggiungiamo tutto quello che ci ha messo in stato d’allerta da quando eravamo piccoli fino a oggi! Siamo maestri in questo! Sì… Peccato che questo metodo ci fa arrovellare il cervello ancora di più, aumentando il nostro stato di preoccupazione.

Quindi, ho trovato sollievo solo quando mi sono concentrata su un unico problema! Prova a farlo anche tu, cerca di concentrarti solo su una cosa alla volta. Il primo punto per capire come eliminare le fissazioni mentali è proprio questo, cerca di pensare a una fissazione alla volta se non vuoi finire in una stanza con le pareti imbottite!

Facciamo un esempio, hai litigato con il tuo capo e la tua mente inizia a mostrarti scenari apocalittici del tipo che i tuoi colleghi e il tuo capo ti odiano e che non potrai mai scappare da questa situazione perché se trovassi un altro ipotetico posto di lavoro e dai piani alti chiameranno per chiedere referenze il tuo capo ti denigrerà rovinandoti la carriera. In realtà, molto probabilmente, la tua paura è quella di perdere il lavoro e basta. Quindi, cerca di non appesantire la situazioni con pensieri che non c’entrano niente o avvenimenti che non sono ancora accaduti!

Ti potrebbe interessare anche: Cambiare completamente Lavoro per Vivere Di Passioni: 3 Domande da Farti

Smettila di correre e fermati a pensare!

“Ma come?! Mi stai dicendo che non ci devo pensare e poi mi dici che devo fermarmi a pensare?” Sì! Esatto, ti sto dicendo di smettere di correre per ogni dove per smaltire l’ansia. Questo non ti aiuta, devi sederti un attimo, concentrarti, capire cos’è che non va e solo dopo comprendere se è possibile agire oppure no.

Potresti addirittura scrivere su un diario quello che ti opprime. Anzi, questa è la soluzione che apprezzo di più, di solito ti aiuta a mettere in ordine i pensieri e quando vai a rileggere le tue paranoie scritte nero su bianco a distanza di giorni o ancora meglio quando ciò che ti preoccupava alla fine si è risolto nel migliore dei modi, ti renderai conto di quando effettivamente la tua mente ti aveva portato a esasperare la faccenda!

Fai sport e stanca il corpo

Quando pensi troppo non riesci a dormire nemmeno la notte, questo si traduce in ore e ore di pensieri negativi che attanagliano la tua intera esistenza. Se sei arrivato a perdere addirittura il sonno, salute permettendo, inizia fare sport! Corri, fai flessioni, vai sulla cyclette… Insomma, fai quello che ti viene meglio per stancare il tuo corpo, potrebbe aiutarti davvero molto.

Ma c’è di più, lo sport infatti riduce il maledetto cortisolo di cui abbiamo parlato sopra e produce sia endorfine che serotonina che potremmo definirli come ormoni del buonumore, questo perché aiutano a diminuire sia l’ansia che lo stress!

Parla con un tuo amico

Gli amici sono sempre lì pronti per ascoltarci quindi perché mai non chiedere aiuto a loro e regalargli un po del nostro stress in cerca di un consiglio? Non preoccuparti, chi ti vuole davvero bene non ti manderà via, ma ti ascolterà e cercherà di aiutarti in ogni modo.

Magari non ti risolverà il problema, ma avere conforto aiuta davvero molto e ti permette di analizzare le cose da un punto di vista diverso dal tuo. Insomma, per chi osserva da fuori, le impressioni sono sempre diverse e anche meno catastrofiche di quanto si possa pensare.

Ti potrebbe interessare anche: Quali sono i Tratti del Carattere della Persona Resiliente?

Affidati a un esperto

Se ancora non sei riuscito a capire come eliminare le fissazioni mentali che ti opprimono così tanto, allora è arrivato il momento di chiedere aiuto a un esperto!

Non a tutti piace rivolgersi a uno psicologo perché dà la sensazione di affermare a sé stessi di avere un problema. E in questo caso, sì caro mio che hai un problema e non te ne devi vergognare, ma al contrario, devi risolverlo! Vedrai che un supporto psicologico ti sarà davvero di grande aiuto!

Conclusioni

Eccoci qui, ora hai capito quali sono i motivi per cui ti si presenta un chiodo fisso, come si sviluppa nella tua mente e anche come risolvere il problema. Vedrai che se seguirai i consigli sopracitati non potrai che sentirti subito meglio e anche in poco tempo! Non lasciare che l’ansia prenda il sopravvento, non serve e ricordati che la vita è una, quindi non inquinarla ma cerca di tenerla libera da ogni preoccupazione sviluppando sempre un pensiero positivo!


Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Dillo ai tuoi amici:

Ciao! Sono Giorgia, viaggiatrice patologica! In questo blog ho deciso di trattare tutti gli argomenti principali per il miglioramento personale, spaziando dalla psicologia dell'individuo alle esperienze di vita e se mi seguirai sui social, incontrerai Meti, un piccolo avatar che ama dare consigli per rafforzare il messaggio dell'articolo. Ma chi è Meti? Il mio alterego, la voce fuori campo che mi consiglia come agire e che insieme a me vuole comunicare con te che mi leggi!