Skip to content

Aumentare il proprio capitale grazie al Minimalismo Economico. Ecco come!

Minimalismo-economico_1

La società nella quale viviamo è basata sul consumismo eccessivo. In fin dei conti, negozi, aziende, banche vivono sulle spalle dei cittadini e s’impegnano per convincerli a spendere sempre di più. Il fatto è che la maggior parte della popolazione s’indebita per poter vivere dignitosamente! A volte, c’è chi s’indebita anche senza un reale motivo, magari per un semplice cellulare o per una macchina esageratamente di alta gamma! Per questo sarebbe opportuno pensare d’introdurre il Minimalismo Economico all’interno della tua vita, perché ti aiuterà a comprendere se quello che vuoi comprare è una forma di necessita o uno sfizio. Dando a ogni cosa il giusto peso!

Una panoramica del nostro Bel Paese

Che l’Italia sia bella è un dato di fatto e che gli italiani siano amanti della bella vita lo è ancora di più. Il fatto è che il nostro Bel Paese sta correndo sempre più velocemente per convincerci a spendere i nostri soldi in ciò che alla fine non ci serve, se avrai letto il mio articolo Minimalismo Come Stile di Vita per Diventare felice, avrai già compreso quanto è importante riuscire a ridurre gli eccessi per avere una vita più dignitosa e felice.

A volte senza rendercene conto, spendiamo soldi in oggetti che non ci servono solo per apparire migliori con le persone che abbiamo accanto. Questo è semplicemente il gioco psicologico che fanno i grandi esperti di marketing. Non sai di che parlo? Te lo spiego subito! Si chiamano bisogni indotti, avevo accennato qualcosa anche in questo articolo, sostanzialmente loro creano o studiano il problema e poi inventano la soluzione. Tutto questo può mostrarsi essenziale quando il problema esiste davvero, per esempio, se avessi un bambino piccolo che la notte la fa ancora nel letto per me sarebbe necessario trovare la miglior traversa assorbente che non mi rovini il materasso no? Ma al contrario non lo sarebbe comprare l’ultimo telefono in uscita solo perché la pubblicità mi mostra che riesce a fotografare la luna! A che ti serve fotografare la luna?!

Capirai quindi che sta diventando sempre più importante trovare un modo per spendere come si deve i tuoi soldi, anche perché lo stress che ne deriva aumenterà sempre di più e poi lo sanno bene tutti quanti che le banche non perdonano. Non gliene frega niente se il tuo debito è per aiutare qualcuno o per aiutare te stesso, loro guardano nelle loro tasche e per quale motivo tu non dovresti guardare nelle tue?

Come introdurre il Minimalismo Economico nella vita di tutti i giorni?

Ovviamente cambiando abitudini, nell’articolo precedente a questo parlavo di come i giapponesi conoscano molto bene questa filosofia di vita. Loro sanno dare un peso alle cose importanti ed essenziali nella vita, cercano di non riempirsi di sovrabbondanza e sanno come vivere con poco. Di seguito ti elenco dei consigli per migliorare la tua situazione economica applicando questo particolare principio alle tue giornate:

  • Spendi in momenti, non in oggetti: Intanto, chiariamo il concetto che il minimalismo economico non è sinonimo di non spendere soldi! Al contrario, si spendono eccome, ma in ciò che fa star bene! Hai mai dato un’occhiata ai pacchetti per andare a fare un viaggetto in Mar Rosso? Io sì e l’ho anche acquistato. Sai quanto ho speso? Poco più di 600€ per un viaggio bellissimo, tutto All Inclusive e in mezzo ci ho messo anche il servizio immersioni per vedere le bellezze della barriera corallina egiziana! Momenti indelebili… Ma come sarebbe andata se invece avessi speso la stessa cifra per comprarmi un telefono? Il telefono si usura e si butta, le esperienze no. Pensaci!
  • Compra solo oggetti di qualità superiore: Se proprio devi comprare qualcosa, non comprare niente che sia di scarso valore. Se c’è un forte risparmio è perché molto probabilmente i materiali usati sono scarsi! Attenzione a queste piccolezze, se proprio vuoi risparmiare, cerca l’offerta non il prezzo minore. Questo vale anche per il cibo! Non comprare alimenti scadenti, ti faranno ammalare!
  • Aiuta e ti aiuteranno: Non è un versetto della Bibbia! Ma è un concetto di causa ed effetto. Se aiuti verrai aiutato perché le persone si sentiranno in dovere di farlo e per loro sarà un piacere. Infatti il minimalismo ci insegna proprio questo, essere felici con poco e generosi con tutti.
  • Investi su te stesso: Informarsi è importante e lo è ancor di più spendere soldi per aumentare le proprie conoscenze. Probabilmente se avessi spesso la maggior parte dei tuoi soldi in conoscenza adesso faresti un lavoro diverso o avresti delle consapevolezze diverse. Al posto di comprare l’ennesimo “prendipolvere”? Perché non comprare un libro o un corso che possa accrescere le tue conoscenze?
  • Elimina i vizi: Il fumo, il gioco d’azzardo o qualsiasi altra fuoriuscita di soldi va fermata. In alcuni casi, se la situazione diventa difficile da controllare potresti anche pensare di affidarti a un professionista. L’importante è riconoscere il problema ed eliminarlo.

Queste accortezze ti faranno decisamente percepire le tue giornate in maniera diversa e noterai dopo i primi giorni o settimane che i soldi che risparmi saranno molti di più, a livello mentale questo può sicuramente crearti una maggiore sensazione di benessere. Sentire l’acqua alla gola quando c’è da pagare una bolletta non piace a nessuno, è importante comprendere quando questa sensazione è frutto degli eventi o se siamo noi ad andarcela a cercare e dato che la maggior parte delle situazioni nella nostra vita ce le creiamo noi, molto probabilmente puoi tirarti fuori da questa sensazione di disagio.

Cosa succederebbe al mondo se tutti applicassero il minimalismo economico?

La prima impressione potrebbe essere che possa esserci una vera e propria crisi! Anche se quella sono anni che si sente dire che c’è… Il discorso è che la maggior parte dei negozi di retail dovrebbe cambiare tattica.

Ma come funzionano i centri commerciali? Anche se non hai enormi conoscenze nel ramo della vendita, se ci fai caso, quando sei in un negozio, vicino alle casse, troverai sempre piccoli oggetti che “rischi di esserti dimenticato” durante la tua interminabile visita in quel posto. Sai tipo quelle candele che quando le vedi dici “mmmh come profuma! Che male c’è se ne compro due o tre?!” oppure il classico cross-selling, stai comprando un paio di scarpe e l’addetto vendita ti propone i lacci? Lo fa perché sa che probabilmente quel prodotto potrebbe servirti! È tutto così… il saper vendere è un’arte che pochi sanno fare sul serio. E il problema è che ci siano persone che non riescono a percepire come e quando dire di no.

Non preoccuparti comunque, tutti l’abbiamo fatto, tutti ci siamo lasciati andare all’acquisto compulsivo e tutti abbiamo versato una lacrima quando abbiamo speso troppo. È così, capita… ma non deve essere un’abitudine e soprattutto se senti di esserci finito dentro è importante uscirne. Se tutti comprendessero questo meccanismo, i negozi al posto di vendere le candele profumate, inizierebbero magari a vendere servizi o a cambiare strategia.

Ci sono esperti di marketing che studiano notte e giorno le nostre abitudini, i nostri cellulari registrano ogni cosa che facciamo e i social network ci guardano dall’alto come se fossero delle entità! Quindi sicuramente troverebbero il modo per far andare avanti la ruota del soldo. La differenza però sarebbe che, con il minimalismo economico, i soldi potrebbero essere spesi in maniera molto più costruttiva dai consumatori.

Ma perché questo non accade? Perché nessuno se ne accorge, perché siamo tutti distratti da quello che vogliono farci acquistare. Ovviamente non saranno loro a creare questo genere di cambiamento, ma è una principio che deve partire dai consumatori e come tutte le cose innovative, si è sempre in minoranza. Quindi se stai pensando d’iniziare questo nuovo percorso, è la strada giusta per far rigonfiare il tuo portafogli, ma sappi che molto spesso verrai giudicato dalle persone che conosci e visto in maniera diversa, questo accade perché la gente non è abituata! Se hai lo stesso iPhone da quattro anni (e io ce l’ho!) ti assicuro che quelli con l’ultimo modello ti guarderanno con un sorrisino di tenerezza, perché penseranno che non ti puoi permettere l’ultimo modello, in quel caso la risposta da dare potrebbe essere la seguente: “Eh no cari miei! Io me lo posso permettere! Ma li spendo per andarmi a fare un bel viaggio mentre voi respirate lo smog!”, ti assicuro che una frase del genere li farà riflettere un bel po’!

È essenziale trasmettere il messaggio a tutti per mostrare l’altra faccia della medaglia, certe persone vanno solo risvegliate dal torpore.

Conclusioni

So che cambiare abitudini non è mai divertente, ti devi scontrare con i tuoi demoni, correggere i punti negativi del tuo modo di fare e soprattutto creare delle nuove routine può farti sentire scombussolato all’inizio. Però c’è da dire che anche se si dice che i soldi non fanno la felicità, io preferirei piangere in una spiaggia caraibica che sul divano del mio monolocale. Immagino che per te sia lo stesso, quindi adesso direi che è importante prendere carta e penna, controllare tutte le tue entrate e le tue uscite e iniziare a eliminare gli eccessi. Pensi di farcela? Racconta la tua nei commenti!